Chiarimenti su fornitura mascherine

Coronavirus, Dal Comune    20/03/2020
IL SINDACO RINNOVA IL SUO APPELLO: “RIMANERE IN CASA E’ UN OBBLIGO. USCIRE SOLO SE STRETTAMENTE NECESSARIO”
IL SINDACO CARMINE PAGANO, confermando quanto già comunicato ieri rispetto all’approvvigionamento di circa mille mascherine, sottolinea che le stesse saranno date innanzitutto in dotazione a coloro che, quotidianamente, in questo periodo emergenziale, sono costretti a lavorare per conto dell’Ente Comune ed esposti maggiormente al contagio (Polizia Municipale, dipendenti Comunali, volontari della Protezione Civile, volontari delle Associazioni che collaborano nell’ambito del Comitato Operativo Comunale per i servizi Pronto Spesa e Pronto Farmaco).
IL RESTANTE DEI PRESIDI SANITARI, NELLE PROSSIME ORE E COME GIA’ SOTTOLINEATO, SARÀ MESSO A DISPOSIZIONE DEI MEDICI DI BASE DEL TERRITORIO CHE, IN BASE ALLE ESIGENZE PIÙ URGENTI, LI FORNIRANNO AGLI UTENTI.
Chiediamo di essere attenti alle comunicazioni ufficiali del Comune, è inutile fare polemiche e chiediamo a tutti uno sforzo in più perché forse ancora non è ben chiaro quanto sia delicata questa fase dell’emergenza. Chiediamo altresì di non recarsi in alcun posto se non per urgenze evidenti, non vi è alcuna distribuzione cittadina e vi preghiamo di non uscire di casa.
IL NUMERO DI MASCHERINE CHE L’ENTE È RIUSCITO A REPERIRE, CON NON POCA FATICA, NON È CONGRUO RISPETTO ALLA POPOLAZIONE DI ROCCAPIEMONTE. RICORDIAMO, CHE LA CARENZA DI MASCHERINE È UN PROBLEMA CHE ATTANAGLIA L’ITALIA INTERA NON SOLO IL NOSTRO COMUNE CHE STA FACENDO DI TUTTO PER RIUSCIRE AD AVERNE ANCORA, COSÌ DA POTER VENIRE INCONTRO ALLE ESIGENZE DI OGNI CITTADINO.
Torna all'inizio dei contenuti